DIREL
SHOP
Il nostro negozio online
Continua

DIREL
VIDEO
Scopri come cercare e ordinare i nostri prodotti
Continua

MISSION & VALORI

DI.R.EL. esordisce nel 1983 nella distribuzione di ricambi per carrelli elevatori, grazie all’iniziativa imprenditoriale dei fondatori Giuseppe De Giacomo, Salvatore Vitagliano e Pietro Giardino.

Nei primi anni l’azienda concentra la propria attività prevalentemente su alcuni marchi, OM e CESAB in testa, di cui diventa uno dei principali distributori sul territorio nazionale. Ben presto si avverte l’esigenza di diversificare il catalogo, includendovi gradualmente ricambi di tutte le principali case operanti nel settore (Toyota, Linde, Still, Mitsubishi, Komatsu, solo per citarne alcune).

All’ampliamento del catalogo e del parco fornitori, fa riscontro una crescita costante del fatturato e del portafoglio clienti ed una progressiva espansione della Di.r.el. anche al di fuori dei confini nazionali. Le ragioni di questo sviluppo vanno senz’altro ricercate nel preciso intento dell’azienda di non smettere mai di evolversi e di investire per il proprio miglioramento, adottando moderne metodologie di lavoro, informatizzando i processi e prevedendo percorsi di aggiornamento formativo per i manager, senza tradire i principi che da sempre ne orientano l’operato: affidabilità, puntualità, centralità del cliente.

La necessità stessa di far fronte alle sfide quotidiane di un mercato in continua trasformazione ha permesso alla Di.r.el. di acquisire una profonda comprensione delle dinamiche di settore e delle esigenze specifiche di ogni tipologia di cliente, dalla piccola officina alla grande industria. Perseguire elevati standard di professionalità, qualità del servizio, competitività dei prezzi e celerità nell’evasione degli ordini, e contemporaneamente aprirsi a nuove aree di business, rappresentano obiettivi fondamentali dell’azienda.

La consapevolezza dei risultati fin qui ottenuti rappresenta pertanto, per il management, solo un punto di partenza per proiettare la Di.r.el. verso nuovi traguardi, da un ulteriore consolidamento delle posizioni acquisite in Italia ad un’accelerazione del processo di internazionalizzazione già in atto.